I domi lunari sono delle formazioni vulcaniche generalmente di piccola estensione e modesta altezza, che proprio per questo motivo passano spesso inosservati. Essi si formano dalla fuoriscita e successiva solidificazione della lava da aperture superficiali (caldere). In luce radente (ossia quando sono vicini al terminatore), con le ombre lunghe, i domi rivelano la loro discreta ma affascinante presenza. Sulla Luna si conoscono attualmente centinaia di domi, e non è esclusa la possibilità che l’amatore costante e preparato possa scoprirne qualcuno.

(ENG) Lunar domes are volcanic formations generally of small size and modest height, which for this reason often go unnoticed. They are formed by eruption and subsequent solidification of lava from surface openings (calderas). In grazing light (i.e. when they are close to the terminator), with long shadows, they reveal their discreet but fascinating presence. Hundreds of domes are currently known on the Moon, and the possibility that the constant and prepared amateur could discover some of them is not excluded.

Mons Rümker

13 Maggio 2022 (Nord in alto)

Dati tecnici

CFF 30 cm f/20 Cassegrain classico ♦ ASI290MM ♦ filtro G Astronomik

Valentine 1-2

I domi Valentine-1 (in basso) e Valentine-2.

26 Maggio 2022 (Nord in alto)

Dati tecnici

CFF 30 cm f/20 Cassegrain classico ♦ ASI462MM ♦ filtro R Astronomik